Almanacco

Fragole Melinda: i segreti della coltivazione in Val di Non

23 Giugno 2021
Leggi tutto l'articolo

Siete saggi, voi mangiatori seriali di fragole. Perché questo piccolo frutto rosso, oltre che buonissimo, è una miniera di benessere. Piene di vitamine, fibre, sali minerali e acqua sono l’alleato di stagione più gustoso per tenervi in forma e vivere col sorriso.

Ma come vengono coltivate in Val di Non?

Intervista a Tiziano: tutto sulle fragole!

Pronti a scoprire tutto sulla coltivazione delle fragole in Val di Non? Diamo la parola a Tiziano, che da vero esperto di questi frutti ha risposto a ogni nostra domanda.

  • Ciao Tiziano, partiamo subito con le domande. Da quanto tempo coltivi fragole e come mai proprio questa scelta?

Sia io che mio padre e mio fratello, ci dedichiamo all’azienda di famiglia. Siamo soci di Melinda ormai da tanti anni e oltre alle fragole produciamo diverse varietà di mela, ma il mio sogno è sempre stato quello di avere un progetto da gestire in autonomia. Per questo ho deciso di lanciarmi nella coltivazione delle fragole, che porto avanti dal 2005 e un po’ alla volta mi sono appassionato a questo mondo, che oggi mi dà tantissima soddisfazione.

foto1

  • Allora parlaci un po’ di come si coltivano le fragole. 

La fragola è un prodotto dell’estate, ma il lavoro comincia molto prima. Già a marzo iniziamo a preparare gli impianti e le serre, che sono fondamentali per proteggere le coltivazioni. Poi in aprile si mettono a dimora le piantine di fragole. Le prime fragole arrivano verso la fine di maggio, a volte ad inizio giugno, a seconda del clima. Le nostre varietà sono più tardive rispetto a quelle coltivate nel resto d’Italia, perché qui siamo in montagna, ad un’altitudine elevata. La produzione continua fino a fine ottobre – primi di novembre e passiamo ogni giorno a raccogliere i frutti maturati al punto giusto. Riusciamo a produrre fragole per molti mesi grazie al fatto che la messa a dimora è ben scandita nel tempo e inoltre utilizziamo particolari piantine di fragole rifiorenti. Così possiamo servire i clienti in maniera continuativa.

  • Raccontaci un segreto: cosa rende veramente buona una fragola?

Qui in Val di Sole come clima siamo fortunati, la nostra è una vallata alpina e questo permette di avere grandi sbalzi di temperatura tra il giorno e la notte. Il fresco notturno è il nostro segreto per rendere le fragole più saporite e croccanti. In più bisogna stare davvero attenti ai dettagli, basta un piccolo errore per rovinare il lavoro di mesi.

foto3

  • Durante la raccolta chi ti aiuta?

Durante il periodo della raccolta, sempre molto intenso, assumo alcune persone. Solo con l’aiuto dei miei famigliari non sarebbe infatti possibile raccogliere tutte le fragole! Con me lavorano persone da tutto il mondo: oltre ad alcuni studenti delle nostre valli, arrivano persone dalla Romania, dalla Serbia, dalla Nigeria. Ogni anno nel mio campo si incontrano tantissime culture diverse ed è un’esperienza molto arricchente. Per le persone che vengono da fuori mettiamo a disposizione alcuni appartamenti di famiglia, nei quali possono vivere durante il periodo di lavoro.

  • Hai una ricetta particolare a base di fragole da consigliarci?

La mia ricetta preferita è sicuramente la torta con panna e fragole, ovviamente Melinda!

Torta fragole e panna (melinda.it)

immagine evidenza

Tag
fragolefragole trentinofrutticolturaproduttore di fragoleproduttore di fragole val di non