Almanacco

LA STORIA DELL’ALBERO DI NATALE: DALLE MELE ALLE PALLINE ROSSE

18 Dicembre 2023
Leggi tutto l'articolo

 

FOTO 1 2

Nelle terre avvolte dall’incanto natalizio, tra nebbie e leggende, doni e suggestioni, l’albero di Natale si fa protagonista di una narrazione straordinaria: un viaggio attraverso il tempo che, passando dal dolce profumo del “frutto del peccato” alle scintillanti palline rosse, si delinea in tutta la sua magia.

Così, come sotto l’effetto di uno strano incantesimo, veniamo catapultati in un’epoca lontana in cui il Natale aveva connotati ben diversi da quelli che oggi gli riconosciamo e nella quale le prime sfere decorative della Festa sono state proprio le mele rosse.

Ma andiamo per ordine e indaghiamo assieme le origini dell’albero di Natale, scoprendo come mai gli addobbi più diffusi oggi sono accomunati dalla stessa forma e sono simili per colore e dimensioni e per quale motivo al nostro albero oggi non appendiamo più le mele. Evoluzione che dobbiamo ad un pragmatico e lungimirante orologiaio francese.

Vi abbiamo incuriosito?

  • In principio furono gli alberi di mele

In merito all’origine delle sfere natalizie con le quali addobbiamo i nostri alberi pare che già in epoca pagana ci fosse l’abitudine di portare a casa un ramo di abete benaugurante in onore del dio Giano prima dell’inizio del nuovo anno, ma che è solo a partire dal Tardo Medioevo che comincia a prendere piede la tradizione dell’albero. Una ritualità protestante delle regioni tedesche prevedeva infatti la ricostruzione dello scenario del Paradiso in terra nelle chiese in occasione del 24 dicembre: una sorta di spettacoli teatrali con i quali si rappresentavano i passi della Bibbia. Qui le scenografie avevano appunto per protagonisti alberi di mele rosse (c.d. Albero del Paradiso), simbolo sia del peccato originale che dell’abbondanza.

FOTO 2 2

  • Dagli abeti alle Christmas Apple

E anche se questi alberi di frutta col tempo furono scalzati dall’abete per la sua “magica” caratteristica di essere sempreverde – dono che secondo una leggenda gli fu concesso da Gesù per avergli offerto rifugio in un momento di pericolo – la tradizione di addobbare l’albero di Natale con mele rosse si diffuse un po’ ovunque. Il colore acceso del frutto tondo, rosso e lucente spiccava alla perfezione tra i suoi rami verde scuro!

Dal Nord Italia fino al Baltico, in occasione del Natale le case si decoravano con fusti sempre verdi, noci, pezzi di legno, frutta fresca e tante mele rosse, tradizione che ben presto varcò anche l’Oceano. Sembra infatti che i primi colonizzatori del Nord America fossero soliti portare con sé durante il viaggio una varietà di piccole mele dal colore rosso acceso in grado di durare a lungo, con la quale furono decorati i primi alberi natalizi nel nuovo mondo. Nacque così la tradizione dell’albero di Natale negli States, dove quei piccoli frutti lucenti sono ancor oggi conosciuti con il nome evocativo di Christmas Apple.

FOTO 3 3

  • C’era una volta a Goetzenbruck: la nascita delle palline di vetro

Una leggenda narra che nell’inverno del 1858 in un piccolo paesino francese al confine con la Germania di nome Goetzenbruck, a causa delle temperature particolarmente rigide gran parte del raccolto di mele quell’anno andò distrutto e ben pochi frutti arrivarono integri al Natale…che Feste malinconiche si annunciavano senza le mele rosse!

Fu allora che, per ovviare a tale mancanza, un geniale orologiaio del villaggio partorì l’idea risolutiva: farsi fabbricare delle sfere di vetro soffiato dalla vetreria locale. Dipingendole di rosso riuscì così ad imitare perfettamente i frutti utilizzati fino ad allora, tanto che le palline di vetro furono appese fieramente all’albero che svettava nella piazza del paese. Una felice intuizione il cui effetto si diffuse molto presto in tutta Europa e poi nel mondo intero: da quel momento in Francia si cominciò a produrre una gran quantità di palline di vetro destinate sia al mercato locale che all’esportazione.

Si decretò così ufficialmente l’origine dell’albero di Natale modernamente inteso, quale rassicurante presenza iconica a cui per nulla al mondo saremmo disposti a rinunciare.

Tag
MeleNatalemele rossetradizioni nataliziealbero di natale