Almanacco

Piantumazione: i segreti dietro alla nascita di un meleto

11 Maggio 2022
Leggi tutto l'articolo

Sai come nasce un meleto? La piantumazione è alle radici della nostra filiera, un’attività fondamentale per produrre nuove varietà e garantire sempre un’ottima qualità della mela.
Tecniche, segreti e consigli pratici: abbiamo chiesto a Nicola Magagna, giovane imprenditore agricolo di Revò,  di raccontarci di più sulla creazione di un nuovo impianto di meli. Qui la storia del suo lavoro!

La piantumazione secondo Nicola Magagna: la parola all’esperto

Sei pronto a scoprire tutti i segreti della piantumazione? Abbiamo intervistato Nicola Magagna, che da vero esperto ci ha svelato tantissime curiosità.

  • Ciao Nicola, quali sono gli step per creare un nuovo meleto e qual è il periodo più consigliato?

Ciao! Ti posso dire che sono molti i fattori che delineano il periodo di creazione del nuovo impianto. Generalmente viene rinnovato per motivi di età delle piante, resa e di conseguenza esigenze interne all’azienda o a Melinda. Il momento più consigliato per estirpare le piante è quasi sempre dopo la raccolta, in quanto si ha più tempo per predisporlo prima del periodo di potatura. Importante è la prenotazione delle piante con estremo anticipo per evitare ritardi sulla tabella di marcia; lo stesso vale anche per i materiali di struttura. Gli step di creazione  ve li lascio scoprire nel video.

10 PER METTERE A DIMORA LE NUOVE PIANTE

  • Andiamo più a fondo con qualche segreto operativo: come rendi più efficiente il lavoro?

Come ti dicevo è fondamentale capire il periodo in relazione alla varietà più opportuna, in quanto parliamo di meli, un investimento che può durare anche 15 anni. Partendo da questa base temporale trovare la varietà più adatta per il prossimo decennio non è facile.
In corso d’opera è fondamentale l’aratura del terreno, che deve essere uniforme e precisa, in quanto rappresenta la base sulla quale le nostre piante cresceranno. Per fortuna, rispetto ad una volta, abbiamo utensili che ci aiutano a rendere alcune fasi del lavoro un po’ meno faticose, ma l’impronta dell’agricoltore sull’operato è come sempre insostituibile.

12. le piante vengono messe a dimora

  • Quanto tempo passa prima di vedere i frutti del nuovo impianto?

Come in ogni attività che ha la natura come protagonista, il tempo è sempre relativamente lungo; infatti, le nuove piante impiegano dai 5 ai 6 anni per entrare nella piena capacità produttiva. In questo periodo di tempo si possono capire quali eventuali correzioni apportare all’impianto per favorirne la miglior crescita.

Hai capito perché le nostre mele sono così buone? Dietro un gusto inconfondibile c’è l’importante lavoro dei nostri frutticultori come Nicola, dalla piantumazione fino alla raccolta dei frutti.